11 settembre 2017

Dall’oliva all’olio dall’uva al vino …

Tempo di vendemmia e tra poco sarà tempo di raccolta delle olive e allora…ripasso delle fasi di produzione dell’olio e del vino! Questo l’oggetto dei due incontri svolti al CampCus nell’ambito del modulo Sport e Lifestyle, una delle attività proposte dal CUS insieme al Curiamo (vedi http://www.cusperugia.it/sportlifestyle). Sport&Lifestyle si propone di diffondere buone abitudini e l’adozione di sani stili di vita sin dalla più tenera età. Per chi volesse provare questa e le altre attività promosse dal Cus venerdì 08 settembre, a partire dalle ore 15 presso il Centro Sportivo Bambagioni (telefono 075-31103), si svolgerà “Provali tutti” un evento aperto a tutti i bambini (portate fratelli/sorelle e amichetti!!!) che vorranno divertirsi. Alla manifestazione, cui seguirà una sana merenda a base di frutta, sarà possibile portare fratelli, sorelle e amici (per info consultare il sito internet www.cusperugia.it e la pagina social https://www.facebook.com/CUSPerugia che forniscono notizie dettagliate).

Dall’oliva all’olio dall’uva al vino …Ma tornando all’esperienza fatta dai bambini del CamCus nelle scorse settimane, ascoltiamo il racconto di Silvia Berti che si è gentilmente offerta di mostrare ai bambini il viaggio che compie l’uva e l’oliva per arrivare dalla pianta alle nostre tavole…

“Come Operatrice di Fattoria Didattica e Sommelier di Olio Extra Vergine di Oliva, ho subito accolto con entusiasmo la proposta di partecipare come esperta al Campus di Eurobis, con il primo incontro svolto “Dall’ oliva alla bruschetta” mi sono posta l’ obiettivo di promuovere una corretta ed efficace informazione sugli aspetti produttivi e sulle qualità nutrizionale e sensoriale dell’ Olio Extra Vergine di Oliva, con il gioco “trova l’ intruso” ho dato vita ad un piccolo corso di assaggio dove ho guidato i ragazzi a riconoscere gli aspetti sensoriali positivi dell’ olio extravergine di oliva, quali l’ amaro, il piccante e fruttato e a capire l’ importanza di saper leggere l’ etichetta dei prodotti che si consumano quotidianamente.”

“Nel secondo incontro “La vendemmia e i vinarelli” mi sono posta l’obiettivo di far conoscere ai ragazzi una tradizione agricola tra le più antiche, con la spiegazione dei metodi di raccolta e il processo di vinificazione e per rendere il tutto più divertente abbiamo utilizzato “il nettare degli dei” per dare spazio alla fantasia dei ragazzi che hanno dato vita a meravigliosi disegni con gli acquerelli.”

Esperienze riuscitissime… lasciamo parlare le immagini e le foto… fare educazione divertendosi!

Grazie a Silvia! Al prossimo laboratorio sensoriale…





ultime dal blog

Vai al blog