2 gennaio 2017

Camminare: perchè fa bene farlo durante le feste?

Eccoci qua, nel bel mezzo delle feste. Siamo tutti felici di avere cominciato l’anno in mezzo a tante occasioni piacevoli!

Abbiamo incontrato amici e parenti, e, come è giusto, abbiamo mangiato un po’ di più festeggiando con le persone che amiamo.

Puntuale come al solito, Eurobis vuole però aiutarvi con consigli preziosi e facili da applicare per minimizzare i danni, e, magari, cercare di far di necessità virtù. Cosa significa?

Nell’articolo di oggi vogliamo darvi almeno cinque ragioni per camminare durante le feste e, attraverso uno studio pubblicato nel 2013 su Human Kinetic Journals, spiegarvi quali siano le strategie da adottare per stabilire delle abitudini che diventino durature e consolidate.

Il tutto con, come obiettivo, l’adozione nel tempo di sani stili di vita che possano salvaguardare la nostra salute, mantenendo il sorriso e la dimensione del divertimento.

Il divertirsi è infatti una caratteristica da cui dipende la realizzazione e la riuscita dei buoni progetti: senza di essa è difficile portare a termine qualsiasi obiettivo che riguarda il muoversi e il trasporto attivo!

Ma andiamo per gradi e rivediamo i numerosi vantaggi del camminare: capire quanto fa bene è essenziale per cominciare!

Camminare: cinque preziosi vantaggi da tenere sempre a mente!

Riepiloghiamo i cinque maggiori “doni” che questa abitudine ci concede ogni giorno a costo zero:

  • abbassa il colesterolo cattivo (o LDL, lipoproteine a bassa densità che trasportano il colesterolo dal fegato alle cellule di tutto l’organismo) e aumenta quello buono (o HDL, lipoproteine ad alta densità, che portano il colesterolo in eccesso dai tessuti corporei verso il fegato che ha il compito di smaltirlo);
  • abbassa la pressione arteriosa;
  • controlla il rischio di diabete di tipo 2;
  • tiene sotto controllo il peso (una passeggiata di un’ora a 4 km all’ora, ad esempio, fa spendere fra le 100 e le 200 calorie e fa bruciare almeno 6 grammi di grasso);
  • bilancia gli ormoni dello stress con attività vasodilatatrice e rilassante.

(Fonte: Fondazione Veronesi)

camminare inverno

Consigli per consolidare l’abitudine di camminare

Su Human Kinetic Journals abbiamo trovato per voi alcuni consigli che permettano il buon funzionamento di propositi motori che desideriamo mettere in pratica.

Spesso è difficile consolidare le abitudini, ma nello studio di Duvall e De Young “Some Strategies for Sustaining a Walking Routine: Insights from Experienced Walkers” si è indagato l’argomento tra camminatori super esperti.

Ciò che si è evinto intervistando i 71 camminatori esperti interpellati è sostanzialmente questo: ci sono condizioni ideali che permettono di camminare e di mantenere le buone abitudini a lungo.

Nel complesso, i risultati suggeriscono che i camminatori più esperti usano una varietà di strategie. Ad esempio, focalizzano molto bene i risultati positivi per la salute, scelgono itinerari per le proprie camminate belli e suggestivi,  e sviluppano piani di azione realistici e raggiungibili. Questi sembrano gli accorgimenti più utili per mantenere nel tempo l’abitudine di camminare.

Che dire quindi? Festeggiate e divertitevi, ma poi tutti a camminare un po’, in maniera costante e regolare!





ultime dal blog

Vai al blog